Come arredare il bagno in stile giapponese

Lo stile giapponese, moderno e minimalista, è la soluzione adatta per chi desidera un bagno rilassante, che fonde elementi e materiali naturali con l’atmosfera che rievoca… Immaginate un giardino dove ricaricare le batterie e rilassarsi.

Se il bagno è dotato di doccia o vasca in uno spazio indipendente, questo ambiente viene vissuto e sentito ‘intimo’, e può essere diviso, circoscritto da pannelli di legno o porte scorrevoli. Il legno si combina perfettamente con le finestre di vetro opaco. La cromia è importante nello stile giapponese, caratterizzata da colori neutri e terrosi.

 

Lo stile giapponese unisce la tradizione alle filosofie orientali, lo spazio e la disposizione degli oggetti e degli accessori, i colori, i materiali concorrono a creare un luogo infuso di pace e serenità.

 

Lo stile giapponese ricrea un’atmosfera Zen. Per arredare l’ambiente giocate tutto sull’essenziale. Scegliete mobili, accessori, elementi decorativi e materiali naturali, colori come il verde, il marrone, il grigio o il beige. I materiali da preferire sono il legno, il bambù ma anche il metallo, per giocare con i contrasti.

 

Per gli oggetti e i vari supporti utilizzate tutto in bambù, dai portasciugamani agli scaffali, le cornici per gli specchi, i set da bagno. Per il lavandino potete optare per la ceramica bianca o graniglia smaltata in finto legno. La luce in un bagno in stile giapponese è importante, deve essere naturale, soffusa.

 

In un bagno in stile giapponese, una vasca Zen – ovale o in pietra – è l’ideale per dare all’ambiente un’atmosfera orientale, o, come alternativa, è possibile installare un box doccia in vetro temperato o teak con diffusore largo. Anche una musica rilassante può ricreare lo stile nipponico, ideale per rigenerare corpo e mente. I colori determinano un ambiente Zen, quelli da preferire sono il bianco, il grigio, l’azzurro ed il verde che richiamano l’acqua, il simbolo per eccellenza di questa stanza. Da evitare sono i colori del fuoco, il rosso, l’arancione ed il giallo, l’elemento naturale opposto.

E’ possibile aggiungere pietre decorative Zen, candele profumate bianche o colorate, un piccolo giardino giapponese, in sintonia con la natura.

 

L’atmosfera nipponica può essere ricreata con piante e fiori orientali, anche finti: ninfee, fiori di loto, orchidee, bambù, elementi decorativi che possono essere posizionati sul bordo vasca o sopra il lavabo. Lo stile Zen giapponese si fonde con il Feng Shui cinese, due filosofie che si concentrano sull’equilibrio naturale, sul benessere fisico e mentale. Per questa ragione, elementi diversi non devono coesistere nella stanza da bagno.

 

Gli specchi, se presenti, non devono essere disposti uno di fronte all’altro perché nella cultura orientale si dice che possono creare riflessi di energia pericolosi per l’equilibrio. Potete appendere anche qualche quadro in bagno, prediligendo luoghi e paesaggi naturali per trasmettere energia vitale.

 

Consigli su come arredare il bagno:

  • Non eccedete con i complementi d’arredo, meglio un ambiente non pieno
  • Se presenti, sfruttate finestre o vetrate che si affacciano su un giardino verde con tante piante…

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*