Cosa fare se il segnale della TV digitale è scarso?

Il passaggio dalla televisione analogica a quella digitale è avvenuto non senza qualche piccolo svantaggio riguardo all’operazione di messa a punto, che nel primo caso avveniva mediante una veloce osservazione delle immagini TV attraverso le quali verificare l’intensità della ricezione di segnale. Il segnale può essere scarso, debole o sufficiente.

Con la TV digitale, cambia anche la situazione dei segnali che non è percepibile osservando le immagini TV.

Un segnale digitale scarso non produce alcun effetto riscontrabile se non quando viene superata la soglia di decodifica del decoder digitale. Questo significa che le immagini TV digitali sono sempre perfette fino alla soglia di ricezione, al di sotto della quale le immagini subiscono un effetto pixel o a “quadrettini” e vengono oscurate.

Il segnale può essere percepito più debole nel caso in cui, saltuariamente, si verificano oscuramenti temporanei, fermi immagine o effetti mosaico.

Un segnale sotto soglia non viene ricevuti dal decoder DTT, quindi se ciò accadesse vedremmo la scritta “nessun segnale” comparire al centro dello schermo della TV.

La prima cosa da fare in questi casi è accertarsi che i segnali siano ricevuti correttamente dall’antenna. A volte potrebbe capitare anche che incidentalmente, per effetto del vento, l’antenna venga spostata dalla direzione di puntamento originaria. Se ciò dovesse avvenire, il segnale ricevuto non riesce a garantire l’intensità sufficiente per far funzionare correttamente il decoder DTT, anche se la TV potrebbe continuare a ricevere i canali TV analogici seppure con un effetto neve più evidente.

In questo caso bisognerebbe verificare la qualità dei segnali ricevuti dall’antenna per stabilire intanto se siamo in presenza di un guasto o di un malfunzionamento dell’antenna che non produce la corretta ricezione dei canali DTT o se il segnale in arrivo sia di debole intensità perché proviene da una direzione diversa o da molto più lontano rispetto ai canali analogici.

E’ necessario verificare quale sia la reale situazione attraverso l’intervento di un tecnico che con un misuratore di campo potrà misurare tutti i segnali in arrivo, compresi quelli “non ricevibili” o così tanto scarsi da non funzionare con nessun decoder. Il tecnico potrà regolare l’orientamento dell’antenna e valutare se i livelli dei segnali sono entro la soglia dei “minimi” ricevibili.

Se i segnali sono scarsi, la prima cosa da fare è regolare il puntamento dell’antenna e – se serve – sostituirla con un modello più avanzato.

Se i segnali provengono da una direzione diversa e questa condizione è all’origine di una mancata ricezione, sarà necessario aggiungere un’antenna che punti verso una nuova direzione e seguire lo stesso criterio già descritto.

Se il problema persiste è necessario capire per quale motivo il segnale ricevuto dalla TV è scarso, quindi potrebbe essere il caso di sentire il parere di un tecnico esperto. In questo caso,  seconda del comune di appartenenza, dovrete rivolgervi al personale specializzato della vostra regione. Se abitate in Lombardia, nei pressi di Milano, potete rivolgervi a tecnici antennisti nel comune di Rho, che sapranno fornirvi un’adeguata assistenza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*