La sicurezza nei cantieri temporanei o mobili

Il D.Lgs. 81/2008 ha aggiunto una serie di norme e correttivi rispetto alla Legge 626/1994 per i lavoratori nel settore edile e in particolare sono state elaborate misure particolari sulla salute e la sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili. Si tratta di un adeguamento adottato da tutte quelle agenzie come la US Group che si occupano di sicurezza sul lavoro Roma con il compito di formare le società o redigere le linee guida in materia di sicurezza e salute.

Cosa sono i cantieri mobili

Si definiscono cantieri temporanei o mobili tutti quei luoghi in cui si svolgono le seguenti opere edili o di ingegneria:

  • Costruzione;
  • Manutenzione;
  • Riparazione;
  • Demolizione;
  • Conservazione;
  • Risanamento;
  • Ristrutturazione;
  • Trasformazione;
  • Rinnovamento di opere in muratura, cemento, metallo, legno o altri materiali;
  • Lavori su linee elettriche;
  • Opere idrauliche.

Sono esclusi dalla definizione tutte le attività svolte nelle miniere e nel settore generico dell’estrazione, dell’immagazzinamento degli idrocarburi, attività edili in mare e opere edili che interessano il cinema, il teatro, la televisione (salvo non richiedano la necessità di installare un cantiere).

Il decreto introduce una serie di novità che interessano gli attori del comparto, definendone ruoli e obblighi:

  • il responsabile dei lavori in cantiere può essere il progettista o il direttore dei lavori;
  • il coordinatore per l’esecuzione dei lavori non può essere il datore di lavoro delle imprese esecutrici, né può svolgere il ruolo di dipendente o di responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

Differenza tra impresa affidataria e committente

La legge introduce la differenza tra impresa affidataria e committente. L’impresa affidataria è l’impresa titolare del contratto di appalto con il committente e nello svolgimento del suo lavoro può avvalersi di imprese subappaltatrici o di lavoratori autonomi. Il committente è la persona (fisica o giuridica) che commissiona la realizzazione del lavoro. Il committente è anche il responsabile dei lavori. Tra gli obblighi fondamentali ricadenti sul committente o responsabile dei lavori vi è la comunicazione – precedente l’inizio dei lavori – della notifica preliminare all’ASL competente del territorio e alla Direzione Provinciale del Lavoro. La notifica è un documento in cui si indicano tutti i dati riguardanti il cantiere, ivi inclusi tutti gli attori soggetti a tutela della salute e dalle sicurezza dei lavoratori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*